Il Metodo Wild

La Transformational Experience è l’applicazione di un metodo che pone le basi su queste esperienze.
Questo metodo, denominato “Wild”, ha l’obiettivo di farti riscoprire la tua autenticità e riaccendere la tua vitalità e la tua vera natura,
e si sviluppa in svariati modi.
I punti essenziali del metodo includono:
Nutrire la mente
la forza delle parole giuste è ciò che apre dei varchi e consente di avere un approccio e un’interpretazione diverse della realtà. Significa soverchiare vecchi modi di concepire le cose, aprirsi a nuove ipotesi, abbattere vecchie credenze, cambiare prospettiva. Potrai nutrire la tua mente leggendo i miei libri, i miei articoli, ascoltando i miei podcast e seguendomi attraverso i miei video divulgativi.
Ripulire il corpo
Il nostro strumento più prezioso è il corpo, e abbiamo l’esigenza di liberarlo il più possibile da zavorre e intralci emotivi e psicofisici. Potrai iniziare concretamente il tuo percorso partecipando ad un workshop in cui si darà la massima importanza allo strumento corpo, permettendogli di sperimentare la catarsi, il movimento, il gioco. Potrai ripulirti anche utilizzando la tua voce per esprimere il non detto, per liberare ciò che è stato trattenuto, per concederti l’espressione di ciò che sei realmente.
I metodi di lavoro teatrale saranno il nostro prezioso e valido sostegno.
Ritrovare slancio e ispirazione
Nutrire la mente non basta, se non c’è il sostegno delle emozioni, che sono il vero motore che spinge ad agire con motivazione e determinazione.
Potrai fare il pieno di stimoli, riaccendere la tua immaginazione, potrai lasciarti trasportare dalla fantasia e apprendere ad un livello superiore partecipando agli eventi live, primo fra tutti “Wild Woman”, all'interno del quale un mix di spettacolo, formazione e sperimentazione pratica ti ridaranno la carica per partire con determinazione verso i tuoi obiettivi, condividendo l’esperienza e l’energia così mossa con molte altre persone.
Aprirsi alla sfera spirituale
Dopo aver sollecitato mente, corpo e cuore, resta da colmare un aspetto essenziale, ovvero il riconoscimento della propria divinità intrinseca. Non si tratta di abbracciare un credo, ma di scavare dentro di sé fino al punto di trovare un immenso spazio di potere e di pace. Potrai iniziare questa esplorazione negli workshop dedicati a questo tema, e in piccola parte negli eventi live, e proseguire questa esplorazione giorno dopo giorno attraverso i suggerimenti che potrai trovare sul mio blog. La spiritualità è una faccenda molto, molto concreta e richiede applicazione costante e mirata attraverso un’auto osservazione continua. Ti fornirò degli strumenti che potrai applicare quotidianamente.
Sollecitare la creatività, agire e ritrovare il contatto con la Natura
La ricarica psicofisica avviene in un ambiente ricco di energie adatte a noi, e soltanto riappropriandoci del contatto con La Madre, potremo ripristinare elementi perduti. Officina Streghe è specificamente formulato con l’obiettivo di riavvicinare le donne al loro istinto, imparando ad ascoltarlo di nuovo. Vuole riavvicinare alla creatività, perché essa ha la capacità di generare e rigenerare, riscoprire e ravvivare. Intende mettere legna sul fuoco finché la creatività non diventi parte integrante della propria vita attraverso l’azione con altre persone.
Imparare la gestione della realtà
Qualsiasi attività fin qui enunciata, deve essere sostenuta con costanza da un programma di azione e di pensiero ben mirati. Quest’ultimo punto è una sorta di rieducazione al pensiero, che trae ispirazione dalla Legge di Attrazione e dal Reality Transurfing, per comprendere come funzionano la realtà visibile e invisibile, e come dirigere l’intenzione per ottenere ciò che si vuole. Sapere cosa fare e applicarlo un paio di volte, non sarà sufficiente. La mente è un allievo che va istruito e indirizzato sul da farsi. Negli workshop dedicati parleremo ampiamente anche di come si gestisce la realtà, per dare uno sprint alla tua Trasformazione.

Impara ad agire
trova gli stimoli giusti

Ognuna di queste esperienze può attivare una trasformazione, perché è concepita con lo scopo di stimolare una parte di te sensibile al cambiamento. C’è sempre un punto di partenza, una miccia che si accende, una scintilla che dà vita al fuoco della trasformazione. Da ognuno di questi 6 punti può innescarsi la spinta ad agire, un cambio drastico di prospettiva, una nuova percezione di se stessi, una ricalibratura di desideri e aspettative, un nuovo rapporto col proprio corpo, un’apertura mentale, una rimessa a punto del proprio intuito. Una volta acceso il fuoco, sarà tua premura nutrirlo con la legna della costanza perché resti vivo.
https://elisarenaldin.it/wp-content/uploads/2018/11/renaldin-logo-whi.png

Seguimi sui canali social:

Elisa Renaldin – Copyright © 2018

Elisa Renaldin – Copyright © 2018